La curcuma

La curcuma è detta “lo zafferano dei poveri” per il suo colore giallo simile a quello dello zafferano, ma con un prezzo decisamente inferiore, e un gusto più delicato.
E’ molto utilizzata in cucina sia per piatti salati che dolci e come colorante.
Ricopre anche un posto di rilievo nella medicina ayurvedica che è la medicina tradizionale utilizzata in India fin dall’antichità

diffusa ancora oggi nel sub-continente dove usano questa spezia principalmente il rizoma fresco su ferite, eritemi,  morsi d’insetti,  e come antisettico per tagli, scottature e contusioni.

Appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae e comprende 80 speci conosciute tra le quali, quella più utilizzata in alimentazione e in fitoterapia, è la Curcuma longa, che vanta di molte proprietà salutistiche.

Tante ricerche scientifiche si sono svolte per capirne le potenzialità antinfiammatorie, antiossidanti e antidolorifiche e nonostante i numerosi studi hanno verificato che proprio in India, dove questa spezia viene maggiormente utilizzata si verifichi un minore indice dei tipi di tumori più diffusi come quello al seno, alla prostata, ai polmoni al colon, si preferisce restare cauti nell’affermare queste qualità.

Si consiglia di consumare circa 2/4 grammi di curcuma al giorno, ma avendo il problema della scarsa biodisponibilità , ovvero la difficoltà per l’organismo di poterla assorbire al meglio, va associata sempre alla peperina che si trova nel pepe (ne basta una puntina), al the verde o ad un grasso come l’olio d’oliva.

Ogni volta che assumiamo la curcuma aiutiamo il nostro corpo a fronteggiare le infiammazioni a livello articolare, a migliorare la digestione, contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili dei processi di invecchiamento.
Funge da protettore cardiovascolare favorendo la fluidificazione del sangue, aiuta a regolare il colesterolo e protegge dagli infarti e tra le sue proprietà quella più sorprendente come abbiamo visto all’inizio è sicuramente quella antitumorale.

Se volete aumentare le difese immunitarie, aiutare il metabolismo e godere al massimo di tutte le proprietà della curcuma il mio consiglio è bere al mattino un buonissimo Golden Milk,qui di seguito trovate la ricetta.

Golden Milk ricetta:

100gr. di acqua
25 gr. di curcuma
un pizzico di pepe

150gr. latte vegetale
1 cucchiaino di miele

Per iniziare bisogna creare una specie di pastella da poter anche tenere in frigorifero un paio di giorni.
Portiamo ad ebollizione l’acqua con il pepe, versiamola in un vasetto man mano aggiungiamo la curcuma sempre mescolando.
Scaldare molto bene il latte, in una tazza mettere un cucchiaino di pastella e un cucchiaino di miele.
Il golden milk è pronto!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.