Lipidi (dal greco lipos = Grasso)

Una varietà di molecole che hanno in comune la caratteristica di essere insolubili in acqua. Sono importanti fonti d’energia per gli organi principali e a livello muscolare. La membrana cellulare è costituita da lipidi fosforici, il colesterolo e altri steroli (grassi che vengono per lo più definiti cattivi, ma che, se in dosi adeguate, sono strettamente necessari alla cellula).

I lipidi sono Componenti fondamentali per il nostro cervello ed essenziali per l’assorbimento di alcune vitamine (A-D-E-K), sono precursori di ormoni, e altre sostanze regolatrici, collaborano alla trasformazione di parte dei carotenoidi in vitamina A, mantengono lubrificate le articolazioni e contribuiscono al buon funzionamento del sistema cardiovascolare, della funzione renale e del sistema immunitario, rendono la pelle morbida

È sbagliato pensarli solo come nemici, anzi è consigliabile inserirli nella propria alimentazione in quantità del 25% sul totale delle calorie giornaliere assunte, ma andrebbero distribuiti equamente nei tre pasti principali. La nostra salute è basata sulla scelta dei grassi che si decide di consumare, per alcuni risulta a volte difficile capire le indicazioni riguardanti la qualità dei lipidi da assumere.

Si dividono in tre categorie in base al numero di legami di carbonio:

  1. SATURI: che non contengono nessun doppio legame;
  2. MONOINSATURI: hanno un solo doppio legame;
  3. POLINSATURI: contengono molti doppi legami;

Dove li troviamo e come sceglierli?

Principalmente sono condimenti, (burro, olio, strutto) ma anche nella carne, nel pesce, nella frutta secca e in qualche frutto (cocco, avocado).

I grassi che è consigliabile evitare, perché dannosi per la nostra salute, sono: oli di semi raffinati e margarine che causano pressione alta e aumentano il livello del colesterolo.

avocado

L’avocado contiene grassi buoni

Consigliabile usare, per condire le proprie pietanze, l’olio extra vergine d’oliva, olio di noci o il burro di sesamo (un po più difficile da trovare in commercio), l’olio di cocco invece è ottimo anche per la cottura, possibilmente sceglierne uno bio e spremuto a freddo.

I pesci sono un’ottima fonte di grassi essenziali di Omega3, da non sottovalutare anche le alghe e i semi di lino ottimi per mantenersi in salute.

Qualora attraverso la vostra alimentazione non si copra il fabbisogno giornaliero, eventualmente, è possibile l’assunzione di integratori di Omega3.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.